Bulzi

Roghi in Gallura, preso piromane seriale

Il piromane seriale di Santa Teresa di Gallura ha un nome. Gli agenti del corpo forestale di Tempio hanno arrestato Francesco Occhioni, 36 anni, nato a Tempio ma residente a Santa Teresa. Secondo le indagini coordinate dalla sostituta procuratrice, Ilaria Corbelli, è lui il responsabile di una serie di incendi, almeno otto, che hanno interessato le campagne e alcune zone di pregio ambientale nel territorio comunale di Santa Teresa di Gallura tra il settembre del 2017 e lo stesso mese di quest'anno. I dettagli dell'operazione che ha portato al suo arresto sono stati illustrati oggi in una conferenza stampa tenuta dal capo della Procura gallurese, Gregorio Capasso, e dal dirigente dell'ispettorato tempiese della forestale, Giancarlo Muntoni. In tema di incendi, quella appena conclusa è stata per Santa Teresa un'estate particolarmente intensa. Soprattutto tra la fine di luglio e agosto i roghi sono stati diversi e tutti piuttosto gravi. Il peggiore era scoppiato in via Romagna a fine agosto. Le fiamme avevano divorato un ettaro e mezzo di macchia mediterranea e solo l'intervento dei soccorsi aveva evitato il peggio per le abitazioni vicine. Il rogo era stato appiccato lungo il sentiero di Lu Patri, un camminamento naturalistico a pochi passi da una quindicina di case e a trecento metri dalla spiaggia di Rena Bianca. Difeso dall'avvocata Monica Liguori del foro di Tempio, l'uomo è a disposizione dell'autorità giudiziaria. Nei prossimi giorni sarà interrogato dal gip Andrea Pastori. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie